• Oltre il Viaggio

VENEZIA E LE SUE ISOLE

La città di Venezia è situata all’interno di una laguna nel Mare Adriatico infatti non presenta strade ma canali come il Canal Grande. Conosciuta anche come “la Serenissima”, è stata dichiarata patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO poiché ricca di palazzi rinascimentali, chiese e mosaici.

Venezia e l’ingresso in Laguna


Vicino a Venezia potrete visitare molteplici isole caratteristiche come:

· MURANO – conosciuta in tutto il mondo per la tradizionale produzione del vetro, dove i turisti potranno visitare i numerosi laboratori di vetro soffiato e vedere come nascono vasi, lampadari ed altri oggetti. Tra una casa variopinta ed un canale troverete PALAZZO GIUSTINIANI che ospita il Museo del Vetro con manufatti ed oggetti artigianali prodotti dal Trecento fino ai giorni nostri. Un altro luogo di interesse è SANTA CHIARA, una delle fornaci più antiche dell’isola, costruita nel 1291;

Murano e l’antica fornace di Santa Chiara


· BURANO – celebre per le sue case colorate e variopinte, rese così riconoscibili per due spiegazioni: la prima è che i marinai possano riconoscerle durante i giorni di nebbia, la seconda per identificare lo stabile di una determinata famiglia. L’isola è famosa anche per la sua produzione ed esportazione di merletti;

Burano e i tipici merletti


· TORCELLO – è una delle isole più piccole, con soli 10 abitanti, che vive principalmente di turismo ed è facilmente raggiungibile da Burano in traghetto. In questo luogo si respira un’atmosfera antica, che rimanda al Medioevo e all’Impero Romano. A Torcello si possono vedere vari reperti archeologici ed il PONTE DEL DIAVOLO: la leggenda narra che durante la dominazione austriaca a Venezia, una giovane si fosse innamorata di un soldato austriaco, che venne però ucciso dalla famiglia di lei, contraria a quell'unione ‘poco patriottica'. La fanciulla si rivolse ad una maga che le diede appuntamento a Torcello, luogo isolato e dunque perfetto per riti magici. La maga invocò il diavolo sul ponte ed egli fece apparire il giovane austriaco che portò via la fanciulla; ma, come si sa, il diavolo non fa niente per niente e la maga gli promise che per sette anni la notte della vigilia di Natale gli avrebbe portato l'anima di un bambino appena morto. Ma la strega morì poco dopo in un incendio e non poté onorare il suo patto col demonio

Torcello e il Ponte del Diavolo


· GIUDECCA – isola più estesa della città di Venezia, anticamente chiamata “Spinalonga” per la sua forma allungata, a ricordo di una lisca di pesce. È stata a lungo abitata da famiglie borghesi e nobili che hanno dato prestigio al comune con la costruzione di ville ed edifici lussuosi. Qui è possibile vedere la CHIESA DEL REDENTORE: progettata da Andrea Palladio e in cui sono presenti i dipinti del Tintoretto;

Isola della Giudecca e la Chiesa del Redentore


· SANT’ERASMO – definita “angolo di campagna” per i suoi orti e la coltivazione di frutta ed ortaggi, è lunga circa 4 chilometri, facilmente visitabile in bicicletta o a piedi. Si può vedere la TORRE MASSIMILIANA, edificata dagli austriaci nel 1814 con la classica architettura difensiva e militare.

Isola di Sant’Erasmo e la Torre Massimiliana



Le isole della Laguna di Venezia sono più di 60, alcune conosciute e molto caratteristiche, altre piccole e non visitabili. Si trovano a poca distanza dal centro storico di Venezia e alcuni di loro sono facilmente visitabili grazie ai collegamenti che partono ogni giorno da Piazza San Marco o dal Ponte di Rialto. Le isole veneziane sono lontane dal turismo di massa, ma vi sapranno stupire per i colori, i monumenti e l’antica tradizione dell’artigianato.


Oltre il Viaggio



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook Social Icon
  • Instagram