• Oltre il Viaggio

I PONTI TIBETANI IN LOMBARDIA

Avete mai sentito parlare dei ponti tibetani? Essi hanno un’origine e una storia antichissima: erano strutture che permettevano alle popolazioni che abitavano nei pressi dell’Himalaya di raggiungere e attraversare vallate per collegare paesi isolati. Oggi i ponti tibetani hanno perso la loro funzione primaria e sono diventati delle attrazioni adatte ad adulti e bambini che vogliono vivere una nuova esperienza; sono una struttura di collegamento, sospesa su valli e fiumi, composta da due funi laterali e una passerella con lo scopo di rendere il passaggio percorribile.

In Lombardia sono presenti numerosi ponti, mete perfette per organizzare gite di una giornata, all’insegna dell’avventura e dell’adrenalina.


I ponti tibetani in Lombardia sono:

1. PONTE DEL CIELO = è il più alto d’Europa e si trova in Val Tartano, provincia di Sondrio. È sospeso a 140 metri di altezza e lungo 234 metri, la passerella è creata con assi di legno provenienti dalla stessa valle.

La sua realizzazione è data dalla volontà dei cittadini della Val Tartano di limitare lo spopolamento di queste zone ed aumentare il turismo. Dal ponte si ha una vista spettacolare sulle montagne, i ghiacciai e il verde della valle. Naturalmente i passaggi sono regolati: è permesso ad un numero limitato di persone di attraversarlo per permettere a tutti di poter andare e tornare senza troppi problemi. Solitamente il ponte è aperto tutto l’anno, ma a causa delle nuove disposizioni e della situazione critica in Lombardia esso è momentaneamente chiuso, ma siamo sicuri che le visite riprenderanno in modo più numeroso rispetto a prima.

Ponte del Cielo, Val Tartano, Sondrio


2. PONTE DEI TRE SALTI = situato all’interno del Parco Ticino a Turbigo, a poca distanza dalla città di Milano, è raggiungibile in macchina visto che è possibile parcheggiare in un grande spiazzo nelle vicinanze dell’entrata del parco. Il ponte è lungo 70 metri, situato a 8 metri di altezza sopra un canale ed è composto da una struttura in acciaio e legno; esso è stato progettato per essere attraversato anche da bambini piccoli, in totale sicurezza e senza l’uso di particolare attrezzatura.

Dopo averlo percorso è possibile continuare ad esplorare il parco e i suoi sentieri seguendo gli itinerari proposti costeggiando anche il fiume.

Ponte dei Tre Salti, Turbigo, Milano


3. IL PONTE CHE BALLA = è il ponte più antico della Lombardia e si trova a Clanezzo, in provincia di Bergamo. Costruito nel 1878, è situato sopra il fiume Brembo ed è lungo 75 metri. Il ponte che balla è attraversabile ancora oggi, nonostante la sua creazione in epoca ottocentesca. A poca distanza si trova il PONTE DI ATTONE: un viadotto visitabile e transitabile, costruito intorno all’anno 1000 e realizzato esclusivamente in pietra ed è possibile vedere i resti dell’antica dogana e del porto. Anche il borgo medioevale con il castello merita una piccola sosta.

Ponte che Balla e Ponte di Attone, Clanezzo, Bergamo


Questi sono solo alcuni esempi di ponti tibetani visitabili in Lombardia, ne esistono molti altri, anche nel resto d’Italia e nel mondo. Se siete alla ricerca di un’esperienza carica di adrenalina e volete programmare una gita fuori porta scegliete uno di questi ponti, anche in base alle vostre esigenze, e… lasciatevi andare al divertimento e alle emozioni!!!

di Martina Fumagalli


#oltrel'immaginazione #giteinlombardia #lombardiainpillole #articolo #rubrica

54 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon
  • Instagram
PRENOTA LA TUA VACANZA 

Oltre il viaggio-Via Prina 4,Monza (MB), 20900

Email: info@oltreilviaggio.net 

Tel: 039 905 2434

Fax: 039 8940329

P.iva: 07310440966 - N° REA: 1875783 - Polizza: 194747 - Licenza: 888 rilasciata dalla Provincia di Monza e Brianza. Termini generali