• Oltre il Viaggio

ALLA SCOPERTA DELLE CATTEDRALI VEGETALI

Avete mai sentito parlare delle Cattedrali Vegetali?

Sono strutture realizzate in mezzo alla natura, interamente con materiali vegetali, come legni, rami e arbusti recuperati nelle vicinanze. Le cattedrali sono vere e proprie opere d’arte, che rappresentano il ciclo della vita, dalla nascita fino alla morte. Sono raggruppabili nella Land Art: arte contemporanea sviluppatasi a New York alla fine degli anni ’60, che ha come protagonista la terra e i suoi spazi incontaminati, sempre nel rispetto dell’ecosistema.

Esempio di Land Art


Sono state realizzate 2 cattedrali vegetali in Lombardia e si trovano a:

· OLTRE IL COLLE (Bergamo) - cattedrale costruita nel 2010 e completamente immersa nella natura. L’installazione di Land Art, che occupa una superficie di 650 metri quadrati, è composta da 5 navate e 42 colonne di altezza differente, in cui è inserito un piccolo albero di faggio che crescerà fino a distruggere la struttura. Lo scopo di quest’opera è del tutto spirituale: unire la religione con la natura, ed anche il luogo in cui è situata la cattedrale, tra le Prealpi Orobiche, rispecchia questa filosofia.

Purtroppo, nel 2018 quest’installazione di Land Art è stata distrutta da un nubifragio e solo alcune colonne sono rimaste intatte. Si è deciso di ricostruire la cattedrale, ma con delle sostanziali modifiche: i pilastri rovinati non verranno ripristinati, quelli ancora stabili saranno sottoposti a continua manutenzione.

Per vedere la cattedrale è necessario spostarsi in automobile, arrivare fino alla frazione di Plassa, parcheggiare e proseguire a piedi lungo una ripida salita tra due tornanti;

La Cattedrale Vegetale di Oltre il Colle e gli alberi di faggio nelle colonne


· LODI - vi si trova la cattedrale vegetale inaugurata nel 2017, realizzata sempre con materiali naturali. L’opera è composta da 108 colonne alte circa 18 metri e lo spazio occupato è di 1600 metri quadrati. Anche in questo caso lo scopo dell’opera artistica è quella di unire religione e spiritualità, sempre seguendo l’ambiente circostante; essa offre anche uno spunto di riflessione sull’ecosistema e il suo rispetto.

La cattedrale si trova alle porte del Parco Adda Sud ed è possibile raggiungerla a piedi o in bicicletta dal centro di Lodi. Purtroppo, nel 2019 la giunta comunale di Lodi ha deciso di abbattere l’opera, scelta presa in seguito alla mancata manutenzione, ai problemi relativi alla struttura ed alle conseguenze del maltempo;

Cattedrale Vegetale di Lodi e la sua distruzione


Entrambe le opere precedenti si rifanno ad una terza struttura originale e ideata da Giuliano Mauri (1938-2009), il più importante esponente italiano della Land Art. In particolare, quella nel lodigiano, fu costruita sotto la direzione artistica dei figli Mauro e Roberto Mauri, a 8 anni dalla morte del padre.

La prima cattedrale ad essere stata costruita nel 2001, si trova in VAL DI SELLA (Trento).Essa serve a preservare la crescita di 80 alberi di quercia che cresceranno fino a distruggerla. L’opera è composta da oltre 3mila rami intrecciati che formano una cattedrale a 3 navate con 80 colonne alte 12 metri, per una superficie di 1220 metri quadrati.

Cattedrale Vegetale in Val di Sella



Le cattedrali vegetali sono un chiaro esempio di Land Art, costruite con l’intento di recuperare un dialogo profondo con la natura ed i suoi luoghi.

Le parole dell’artista Giuliano Mauri sono: “mi piaceva immaginare di pormi in relazione con la vicenda naturale, senza recare offesa, senza cercare di prevaricarne il corso”.


Oltre il Viaggio



#articolo #oltrelimmaginazione #blog #italia #cattedralivegetali #natura #landart #lombardia #valdisella #visitlombardia #alberi #installazione #lodi #bergamo #giteinlombardia #volgoitalia #operedarte



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Facebook Social Icon
  • Instagram